Популярное

Psicologia del male: il lato cattivo delle persone che non ti aspetti - Philip Zimbardo

4.7
( 137 )
Оцени!
Psicologia del male: il lato cattivo delle persone che non ti aspetti - Philip Zimbardo. Psicologia del male: ti sei mai chiesto se esista un lato cattivo delle persone?
Secondo Philip Zimbardo, uno dei più eminenti psicologi sociali al mondo, tendiamo a pensare che gli atti criminali vengano compiuti solo da soggetti con caratteristiche interiori "cattive". Come se, al versante opposto, si situassero i "buoni" che, in quanto intrinsecamente tali, non si comporterebbero mai allo stesso modo.

Tuttavia, commettiamo un errore in questo processo di valutazione. Te lo spiego nei 4 punti sottostanti che riprendono gli studi di Philip Zimbardo sulla psicologia del male:

0:57 1) La visione ingenua del male: non si tratta di buoni o cattivi. Chiunque può arrivare a commettere azioni spregevoli se immerso in un contesto che ne influenza il comportamento.
1:55 2) L’esperimento carcerario di Stanford: rivestire un determinato ruolo può condurre le persone a identificarsi. Ciò comporta conseguenze psicologiche inattese e esiti nella realtà talvolta tragici.
3:03 3) La discesa verso il male: quel che rende facile l'escalation verso il lato cattivo delle persone è stare in un contesto all'interno del quale non ci si sente responsabili delle proprie azioni.
4:30 4) Psicologia dell’eroismo: laddove alcuni rimangono passivi o diventano attori del male, noi possiamo scegliere di trasformarci in eroi, compiendo piccole azioni coraggiose in aiuto agli altri.

Ecco l'antidoto al "lato cattivo" che può manifestarsi nelle persone: promuovere l’idea che ognuno di noi, ogni giorno, possa agire eroicamente interessandosi al benessere altrui.

Se vuoi saperne di più su cosa rende le persone buone o cattive e sugli eroi dei nostri giorni, ti aspetto su Audibile con il podcast “Scuola di Psicologia” qui al link:
Con la collega Laura Pirotta parliamo dei grandi protagonisti che hanno fatto la storia della psicologia, e diamo indicazioni e strumenti utili per migliorare la vita di ogni giorno.

ALTRI LINK UTILI:
- Per approfondire l'esperimento carcerario di Stanford e le sue conseguenze, puoi acquistare il libro di Philip Zimbardo, "L'effetto Lucifero. Cattivi si diventa?". Clicca qui al link:

- Iscriviti qui al mio video corso gratuito sulla crescita personale:

#psicologia #Zimbardo #benessere #audible
---

"Tu chi sei veramente? Sei un buono o sei un cattivo? In quanto psicologo sociale, Philip Zimbardo si è sempre molto interessato a capire in che modo, il contesto sociale nel quale sono inserite le persone, le influenza nel compiere le loro scelte quotidiane. Occupandosi di psicologia del male, scopre che una persona può diventare buona o cattiva a seconda dell'ambiente in cui vive e del ruolo che ricopre. Esisterebbe quindi una linea molto sottile tra il bene e il male.

I suoi studi dimostrano che, quando le persone sono immerse in un certo ambiente, questo influenza il loro comportamento; tanto che delle persone complessivamente equilibrate possono arrivare a commettere atti spregevoli e brutali contro altri esseri umani. Questo è proprio quanto accaduto nell'esperimento carcerario condotto da Philip Zimbardo.

All'interno di questo carcere simulato, ci sono una serie di studenti volontari ai quali viene chiesto di ricoprire il ruolo di guardie o di carcerati. L'obiettivo è capire quelle che sono le conseguenze psicologiche di chi si ritrova costretto a ricoprire un determinato ruolo.
La simulazione andò oltre le aspettative: gli studenti avevano finito per identificarsi completamente nel ruolo. Gli studenti prigionieri mostravano stress e sintomi di depressione; gli studenti guardie si rendevano protagonisti di una vera e propria escalation di comportamenti violenti. La simulazione divenne incontrollabile, tanto da interrompere l'esperimento.

Ma come avvenne questa escalation di malvagità?

Secondo Zimbardo, ciò che porta un individuo considerato normale a compiere degli atti di violenza è un sistema, un contesto all'interno del quale l'individuo non si sente più responsabile delle proprie azioni. La strada verso il male è messa in discesa da alcuni processi. Ad esempio, fare una prima piccola violenza può essere il cancelletto d'ingresso a una violenza poi più importante.

Se sono le caratteristiche intrinseche al sistema a renderci cattivi, significa che siamo condannati ad esserlo quando siamo all'interno di un contesto con queste condizioni? Oppure c'è una via d'uscita?

La psicologia dell'eroismo, sulla quale Zimbardo ha concentrato i suoi studi parte proprio dal presupposto che, se una persona normale in un determinato contesto può diventare cattiva, allora una persona normale può anche diventare eroe se in un sistema costruito in un certo modo. Gli eroi sono persone normali, che in contesti difficili agiscono coraggiosamente dei comportamenti positivi."
Категория
Образование
Комментариев нет.

Вместе с Psicologia del male: il lato cattivo delle persone che non ti aspetti - Philip Zimbardo так же смотрят: